Figlia immigrati porta Chikungunya in Lombardia



Un’altra figlia di immigrati che porta in Italia una malattia ‘esotica’ trasmissibile attraverso la puntura di zanzare

Primo caso di Chikungunya in Lombardia. Ad essere infettata è una ragazzina di 13 anni asiatica residente a Curtatone, Comune alle porte di Mantova. A darne notizia, con un comunicato, lo stesso Comune di Curtatone allertato da una segnalazione del Servizio di prevenzione medica dell’Ats Val Padana. La ragazzina ha contratto il virus durante la permanenza con la famiglia nel suo paese di origine.

VERIFICA LA NOTIZIA

Continuiamo ad importare infetti sui barconi e a permettere un frenetico andirivieni senza controlli degli immigrati da e per zone dove sono endemiche malattie qui scomparse. E poi le piccole Sofia muoiono.



Lascia un commento