Malaria, Sofia uccisa dall’ossessione perversa di accogliere

Il titolo sparato da Libero in prima pagina ha scatenato la furia iconoclasta dei radical chic da tastiera. Che subito si sono dati al linciaggio su Twitter, che a loro dà completa libertà di insulto a differenza di quanto fa con chi offende i santi progressisti.

Il problema dei radical chic ossessionati dal ‘razzismo’ e dal negare la realtà che li circonda, è che Libero ha scritto solo la verità scientifica, quella che Vox va scrivendo da molto tempo: se importi infetti, e crei una massa critica infetta, anche la Malaria può poi diffondersi nella popolazione italiana attraverso le zanzare. Che siano o meno arrivate con gli stessi immigrati durante i loro viaggi andata e ritorno.

Ma come abbiamo visto nel caso tragico di Sofia, non è nemmeno necessario creare una massa critica. Bastano due piccoli africani infetti nello stesso ospedale e una zanzara. E sei morto.

Solo una popolazione in declino cura i figli degli altri e lascia morire i propri per l’ossessione antirazzista. L’antirazzismo è una perversione. E uccide. Nessuna popolazione sopravvive al delirio antirazzista: è evolutivamente perdente.

Perché le zanzare diffondono la malaria, ma le zecche del Pd l’hanno fatta entrare.



Lascia un commento