Clandestino pesta anziano, subito libero – GUARDA IL VIDEO

Condividi!

Sabato 15 luglio un pensionato ottantaduenne stava percorrendo a piedi un tratto di via Di Nanni in direzione di Piazza Adriano a Torino: all’altezza del negozio di abbigliamento OVS, al civico 73 della via, veniva avvicinato ed aggredito da due cittadini stranieri che, dopo averlo malmenato, gli strappavano dal collo la collana in oro e fuggivano. Poco distante, un complice li attendeva a bordo di una Fiat Grande Punto, con la quale si allontanavano. Una commessa del negozio che aveva assistito alla scena prestava immediatamente soccorso alla vittima.

Il primo agosto gli arresti: Anass Ouahmane, marocchino ventisettenne senza fissa dimora sul territorio nazionale, già colpito da un decreto di espulsione (come sempre disatteso) venne rintracciato dagli agenti del commissariato in un alloggio a Volpiano. Con lui in manette Issam Hamounti, un trentaquattrenne marocchino, pluripregiudicato. Quest’ultimo è ancora in carcere. Invece Anass Ouahmane, seppur già espulso, è ai domiciliari.

Ricapitolando: un clandestino che è rimasto in Italia nonostante l’espulsione, e che non ha una fissa dimora, viene mandato a scontare i domiciliari dopo avere picchiato un 82enne per rapinarlo. Stato di merda. Giudici senza cuore.

Anass Ouahmane, nel video della rapina diffuso dalla polizia è quello che va incontro all’anziano, lo supera, torna indietro e poi lo aggredisce alle spalle tentando di strappargli la catenina d’oro.

A Barcellona i Marocchini fanno stragi, in Italia, per ora, si limitano a pestare gli anziani. In attesa di pagare loro le pensioni.




Vox

Lascia un commento