La Soluzione Finale di Scalfari: “Sinistra elimini popolo italiano con il meticciato”



Scalfari: “La sinistra crei un popolo mondiale unico grazie al meticciato”. Gli adepti ormai delineano pubblicamente il piano Kalergi

“…Ma se invece di ragionare su un processo millenario ragioniamo di un processo di pochi secoli, allora l’Africa diventa un elemento positivo, che va aiutato in tutti i suoi problemi. E non solo l’Africa, ma tutti i popoli migranti che hanno di mira Paesi di antica ricchezza, con i quali convivere nel tentativo di ridurre le disuguaglianze. La vera politica dei Paesi europei è quindi d’essere capofila di questo movimento migratorio: ridurre le diseguaglianze, aumentare l’integrazione. Si profila come fenomeno positivo, il meticciato, la tendenza alla nascita di un popolo unico, che ha una ricchezza media, una cultura media, un sangue integrato. Questo è un futuro che dovrà realizzarsi entro due o tre generazioni e che va politicamente effettuato dall’Europa. E questo deve essere il compito della sinistra europea e in particolare di quella italiana”.

VERIFICA LA NOTIZIA

Questa è la messa nero su bianco di un progetto genocida. L’equivalente moderno della Conferenza di Wannsee. Solo che, questa volta, i nuovi nazisti alla Scalfari, l’elite corrotta al potere, non mira alla soluzione finale contro un popolo, ma contro tutti i popoli. Non più attraverso lo sterminio, ma attraverso il ‘meticciato’.

Siamo in presenza non, di un progetto politico, ma di una nuova religione, unica e globale, che non mira più soltanto alle anime, ma anche all’identità biologica dell’individuo. Non vuole convertire, come tutte le religioni monoteistiche mirano naturalmente a fare, ma mutare l’individuo sul piano biologico: in modo che non possa esserci più alcuna resistenza alle Globalizzazione.

Il loro obiettivo, e si può intravedere anche nei finanziatori delle Ong come Soros, è la creazione di una umanità senza identità. Una massa ‘marrone’ razzialmente indistinta, sessualmente confusa e quindi intellettivamente incapace di ribellarsi. Ma attenzione: loro, l’élite, non si mischieranno. Rimarranno razzialmente puri e domineranno, come da secoli avviene in Sudamerica, una società globale mulatta.

Devono essere fermati. Tutti i popoli devono ribellarsi a questa Soluzione Finale.

___________________

E proprio oggi:

Recuperati in val di Fumo, nel gruppo dell’Adamello, i resti di un soldato italiano della prima guerra mondiale.

Il corpo ormai decomposto, ma ancora in buono stato di conservazione, con la divisa e parte degli equipaggiamenti ancora quasi integri, è stato ritrovato al Passo di val di Fumo, a quota 2.920, a seguito del ritiro del ghiacciaio che per quasi cento anni ha custodito i resti del militare.

Il recupero è stato effettuato dai carabinieri della squadra di soccorso Alpino di Carisolo sotto la direzione della Sovrintendenza dei beni archeologici della provincia di Trento.

Traslato al cimitero di Trento, dopo le formali autorizzazioni rilasciate della magistratura, il corpo sarà a disposizione della Sovrintendenza che cercherà di ricostruire la storia del soldato, anche grazie ad esami autoptici, e degli storici, fino ad arrivare, se possibile, a dare un nome al militare.

Ecco, anche per questo eroe senza nome, per lui come per altri milioni di morti che nei secoli hanno protetto l’Italia dal ‘meticciamento’, dobbiamo combattere con ogni mezzo il piano di criminali politici come Scalfari.



Lascia un commento