Pakistano decapita moglie perché lavora

Condividi!

Normalità islamica a Lahore, in Pakistan, dove un musulmano ha decapitato la moglie di 37 anni mentre dormiva.

Afraheem – l’omicida – pretendeva che la donna si licenziasse e lasciasse il lavoro in fabbrica. Ma al rifiuto della moglie, ieri sera ha atteso che si mettesse a letto e si addormentasse. Poi è entrato in camera con una mannaia, ha chiuso la porta a chiave e l’ha decapitata.

VERIFICA LA NOTIZIA

In casa durante l’omicidio c’erano anche i tre figli della coppia.

E noi accogliamo in Italia i maschi pakistani come profughi. Solo il PD.




Lascia un commento