PROFUGHI BALLANO TOCCANDOSI IL PENE DAVANTI AI BAMBINI: “E’ LA NOSTRA CULTURA”

Condividi!

Una mamma ha chiamato il 112 e ha richiesto l’intervento dei militari per un’incredibile vicenda che ha avuto luogo presso i giardini di via Repubblica a Cossato.

Erano passate da poco le 18 di mercoledì quando la donna ha raccontato che all’interno dei giardinetti c’era un gruppo di richiedenti asilo impegnati in una sorta di performance che prevedeva balli, musica, vino e alcolici.
I cosiddetti profughi ballavano mimando rapporti sessuali e toccandosi le parti intime. Tutto questo, davanti ai bambini.

I 20 fancazzisti avrebbero spiegato ai Carabinieri che stavano facendo una danza tribale che prevede di toccarsi, agenti gli hanno detto di spostarsi dai giardini. E’ la loro ‘cultura’.

VERIFICA LA NOTIZIA

Prossimamente, assisteremo a danze tribali che prevedono di eiaculare sulle donne. Anzi no, questo lo abbiamo già visto.




Lascia un commento