Germania, condanna lieve per ideatore “ronde sharia”

Condividi!

La Corte d’appello di Dusseldorf ha condannato il predicatore salafita Lau ad una pena detentiva di cinque anni e mezzo. Il 36 enne era accusato di associazione al gruppo terroristico islamista Jamwa. Il procuratore federale aveva chiesto sei anni e mezzo di carcere per Lau.

Il predicatore è l’ideatore della “polizia della Sharia”, a Wuppertal, che nel 2014 ha causato indignazione in Germania. Ma che ha poi avuto seguito in altre città, ultimo caso Berlino.

Ronde islamiche in Germania: bloccavano donne senza velo – FOTO

Lau aveva sostenuto la Jihad in Siria dalla Germania tramite finti aiuti umanitari. Aveva insegnato ai terroristi islamici come un combattente e si era procurato tre dispositivi di visione notturna. La milizia Jamwa combatteva in Siria a fianco dello stato islamico, ha sostenuto il procuratore. Lau è anche accusato di aver sostenuto Pierre Vogel, creatore di un’altra rete salafita. L’avvocato difensore del 36 enne, Mutlu Guenal, aveva chiesto l’assoluzione per il suo assistito. Il processo è iniziato a settembre dello scorso anno e ha visto 53 udienze, con 38 testimoni e 2 esperti. I presunti crimini risalgono al 2013.

VERIFICA LA NOTIZIA

E pensare che per il possesso di materiale – solo materiale – nazista, in Germania è prevista una pena più lunga.