SBARCHI RECORD: QUASI 100.000 IN 7 MESI, AFRICANI CI COLONIZZANO

Condividi!

Sono già 93.417 i clandestini scaricati in Italia nel 2017, secondo i dati aggiornati del Viminale: il 5,7% in più rispetto allo stesso periodo dello scorso anno. Che era stato un anno record. Numeri scandalosi, da invasione. Da sostituzione etnica: parliamo di 100 mila giovani maschi afro-islamici che si sommano agli altro 500 mila sbarcati da quando il PD è al governo.

E non basta la lieve in frenata rispetto a qualche settimana fa, solo grazie agli interventi della Guardia costiera libica che inibendo le Ong ha riportato a terra migliaia di persone evitando l’approdo in Italia.

Sono sempre i nigeriani in testa tra le nazionalità degli sbarcati (15.969, il 17% del totale), seguiti dai bengalesi (8.483) e guineani (8.440).

VERIFICA LA NOTIZIA
E’ la Lombardia ad ospitare la quota maggiori di migranti (13%), seguita da Lazio e Campania (9%), Emilia Romagna e Veneto (8%). I trasferimenti di richiedenti asilo in altri Paesi europei secondo i demenziali ricollocamenti sono finora solo 7.621 in 3 anni. Grande Renzi.

Numeri da aggiornare:

Sono poco più di mille, infatti, i clandestini che oggi arriveranno in Sicilia con tre sbarchi che interesseranno il versante sud-est dell’Isola. Nave Aquarius, dell’Ong Sos Mediterranée-Medici senza frontiere, arriverà a Pozzallo (Ragusa) con 419 fancazzisti; nave Phoenix dell’Ong Moas a Augusta (Siracusa) con 295 extracomunitari; e nave Diciotti della guardia costiera approderà a Catania con a bordo 314 clandestini. La situazione meteo potrebbe rallentare le partenze dalla Libia: in zona c’è mare molto mosso. Contiamo su di te, dio del mare, perché la nostra marina è un’associazione a delinquere.




Lascia un commento