Salta segnale WiFI, Profughi si rivoltano: “E’ intollerabile” – VIDEO

Violenza in un residence che ospita fancazzisti africani nel beneventano. Al centro delle proteste degli immigrati l’improvvisa assenza del segnale WiFi, disservizio che li ha fatti andare su tutte le furie.

Erano all’incirca le 21 quando i cittadini stranieri hanno iniziato ad “esprimere il loro dissenso”. Le forze dell’ordine hanno cercato per circa due ore di mediare tra i richiedenti asilo e i responsabili.

In particolare, i poliziotti hanno spiegato ai manifestanti che il malfunzionamento del WiFi sarà risolto al più presto.

Protestavano anche per la mancanza di acqua, problema che ha interessato numerosi centri del Medio Calore e dell’Hinterland beneventano che ormai da mesi, anche per l’aumento improvviso della popolazione importata, sono costretti a fare i conti con la chiusura della fornitura a causa delle scarse risorse idriche.

Oltretutto, la struttura era provvista di un serbatoio di accumulo, da utilizzare in caso di emergenza, che sarebbe stato danneggiato.

VERIFICA LA NOTIZIA
Terrorizzati i residenti, ormai da tempo testimoni di continue violenze.



Lascia un commento