Pd devia fiume perché disturba i migranti



Il Pd raggiunge vette di delirio mai toccate prima, non è neanche un partito di criminali, è uno psico-partito.

A Ventimiglia, il sindaco Pd Enrico Ioculano ha deciso di spendere cinquemila euro per deviare il corso del fiume, dopo che un clandestino è affogato, nel giugno scorso, mentre cercava di recuperare una scarpa che gli era caduta in acqua, all’altezza della foce, dove la corrente del fiume si scontra con quella del mare. Delirante. Presto metteranno gli italiani nelle camere a gas per fare spazio ai migranti che, poverini, non hanno abbastanza ‘spazio vitale’ a causa della nostra presenza.

VERIFICA LA NOTIZIA
“Si comunica che per effetto delle correnti il fiume Roja ha deviato il suo corso e pertanto la propaggine terminale del citato corso d’acqua, scorre ora orizzontalmente, lungo la spiaggia adiacente alla foce, con grave pericolo per i migranti – è scritto nel documento – che non rendendosi conto del pericolo si avventurano in acqua, trovandosi in balia delle correnti marine e fluviali. La predetta anomala deviazione del corso d’acqua è all’origine dell’incidente mortale che ha interessato un giovane migrante che si era accampato alla foce del Roya e che si era avventurato in acqua alla ricerca di refrigerio. Occorre provvedere in merito al fine di garantire la sicurezza e l’incolumità pubblica”.

Hanno chiuso i manicomi perché ci sarebbero finiti tutti dentro.PD



Lascia un commento