Torino, residente esasperato prende a sediate profughi spacciatori

Condividi!

La rissa tra migranti e profughi spacciatori, l’ennesima, stavolta non l’ha sopportata. Così, un residente esasperato ha lanciato contro il gruppo una sedia. Il fatto è avvenuto nella notte tra il 5 e il 6 luglio. Sarebbe meglio applicare il metodo Duterte.

I tre, secondo i cittadini degli spacciatori, stavano discutendo per lo spaccio tra di loro, inseguendosi tra via Mondovì e lungo Dora Napoli. Quartiere Aurora.

VERIFICA LA NOTIZIA
Così all’ennesimo schiamazzo un cittadino ha preso una sedia di legno, ha aperto una finestra, e l’ha lanciata con forza verso i delinquenti che stavano transitando sotto il suo portone.

La sedia ha sfiorato un uomo che stava correndo dietro ad una ragazza. “Ormai qui non si dorme più” ha raccontato un residente della palazzina.

Questi sono gesti di esasperazione. Dobbiamo usare questa rabbia e veicolarla contro l’invasione.




Lascia un commento