Integrazione forzata: 115 profughi su 130 residenti

Condividi!

Se volete comprendere che cosa pensa il governo quando parla di ‘accoglienza’, dovete andare a San Simone, piccolo centro in provincia di Bergamo. Dove ci sono 115 cosiddetti profughi su una popolazione di 130 residenti. Quello è il nostro futuro se non ci liberiamo dei criminali politici che ci opprimono e stuprano la democrazia con la loro presenza molesta e abusiva.

VERIFICA LA NOTIZIA
La preoccupazione è tanta. “Il numero delle persone ospitate è sproporzionato rispetto alla popolazione residente (115 migranti – 130 residenti) – scrivono i cittadini in una inutile lettera inviata alle istituzioni -. Oltre che il fatto di essere isolati dai servizi e dalla comunità, pertanto diventa anche difficoltoso per loro integrarsi. Il turismo della zona è fortemente compromesso – ammettono -, ci si chiede se la stazione sciistica di San Simone l’inverno prossimo aprirà”.




Lascia un commento