Austria ritira i carri armati dal Brennero: “Tanto i clandestini rimangono tutti in Italia”

Vox
Condividi!

L’Austria ritira i carri armati dal Brennero. Anzi no. Per ora rimarranno parcheggiati in una caserma nella località di Kranebitten a ridosso del capoluogo della regione del Tirolo Innsbruck. Questa la posizione ufficiale dei quattro mezzi corazzati che il Ministero della difesa austriaco ha dislocato in previsione di flusso di clandestini al confine del Brennero.

«Si tratta di farsi trovare pronti – chiarisce il ministro degli esteri Sebastian Kurz».

La situazione dei transiti dei migranti al valico italo austriaco non sembra essere critica. Da fonti delle autorità di polizia tirolese, nei primi sei mesi di quest’anno i transiti illegali sono stati 3450 contro gli 11.812 registrati nel 2016.

Vox

Così il ministro degli esteri Sebastian Kurz: «Non è questione di carri armati – afferma – si tratta piuttosto di fare il punto su come affrontiamo il tema dell’immigrazione illegale».

VERIFICA LA NOTIZIA
E per ora il governo di Vienna è soddisfatto del comportamento a novanta gradi di Roma:”C’è stato un malinteso”, ha detto oggi il cancelliere austriaco Christian Kern, “Non stiamo dispiegando blindati al Brennero e posso sottolineare ancora una volta che la cooperazione con l’Italia è veramente buona. In questo momento non ci sono indicazioni secondo cui le autorità italiane non hanno il controllo della situazione al confine”.

Cosa te ne fai, di schierare i carri armati al confine, quando ci pensa il governo italiano a tenersi tutti i clandestini in Italia? E’ ridondante.