Clandestini, schiaffo UE a Gentiloni: più soldi a Ong per traghettarli che a Libia per fermarli

Condividi!

Ancora. La UE continua a schiaffeggiare il governo italiano. Ma è tutta una sceneggiata, il Pd è complice della sostituzione etnica in corso, con la Ue è un gioco delle parti tutto mediatico.

La Commissione UE ha infatti proposto un “piano di azione” per ‘sostenere’ l’Italia, che somiglia tanto ad un’ennesima presa per i fondelli. Culo, per chi si è stufato del politicamente corretto.

Il piano che prevede finanziamenti ridicoli per aiutare le autorità di Tripoli a bloccare un fenomeno mostruoso. Il piano, presentato al Parlamento europeo a Strasburgo, semivuoto, prevede di “rafforzare ulteriormente le capacità delle autorità libiche grazie a un progetto da 46 milioni di euro elaborato congiuntamente con l’Italia” e di aumentare l’aiuto all’Italia grazie a uno stanziamento supplementare di “35 milioni di euro da sbloccare immediatamente”.

VERIFICA LA NOTIZIA
Voi capite: 81 milioni di euro. Quando una Ong come Moas da sola spende 400 mila euro al giorno. Ridicoli. Ricordiamo i 35 miliardi di euro dati alla Turchia perché Merkel si era accorta che i siriani in arrivo cominciavano ad essere troppi, per il suo progetto della ‘rana bollita’ a fuoco lento.

Tra le proposte un nuovo sistema di reinsediamento, in particolare da Libia, Egitto, Niger, Etiopia e Sudan di concerto con l’Unhcr, che è l’agenzia dell’Onu impegnata nel ripopolamento dell’Europa con afro-islamici.

E Vienna ha inviato quattro mezzi corazzati al Brennero, pronti ad essere utilizzati per il controllo dei clandestini. Secondo l’agenzia austriaca Apa, il dispositivo potrebbe essere attivato nel giro di tre giorni e comprende 750 militari, 450 dei quali saranno messi a disposizione da reparti stanziati nella regione del Tirolo, mentre i restanti verrebbero dal comando militare della Carinzia.

Intanto, in Senato domani parte la discussione sullo Ius Soli. Questi sono scemi. Pazzi, criminali e scemi.

Il governo PD ci sta portando al disastro e alla fame. Il governo PD va abbattuto.




Lascia un commento