Charlie, mamma vuole portarlo a Roma: medici inglesi si oppongono

La mamma del piccolo Charlie Gard, il bimbo inglese colpito da una rarissima malattia genetica al quale i medici vogliono staccare la spina contro il volere dei genitori, si è messa in contatto con l’ospedale Bambino Gesù di Roma. “E’ una signora che non vuole cedere davanti a nulla. Ci ha chiesto di verificare la possibilità che la cura venga fatta e i nostri medici” lo stanno facendo, ha detto Mariella Enoc, presidente dell’ospedale.

“L’ospedale inglese dove Charlie si trova attualmente ci ha detto che, per motivi legali, non può trasferirlo da noi. Questa è un’ulteriore nota triste”, ha aggiunto la presidente dell’ospedale che si è reso disponibile ad accogliere il piccolo e la sua famiglia. “Quando ci ha chiamati la mamma – ha aggiunto – l’abbiamo ascoltata con molta attenzione”. “Non so se sarà possibile trovare una cura, i nostri scienziati approfondiranno il tema e poi paleranno direttamente con la famiglia”.

VERIFICA LA NOTIZIA
La mamma di Charlie è “determinatissima a combattere fino all’ultimo”. Intanto il Bambino Gesù, ha concluso la Enoc, “continua a dare la risposta all’accompagnamento al bimbo e ai genitori per una decisione su staccare o non staccare la spina, eventualmente anche spiegandogli la situazione”.



Lascia un commento