Usa, dimezzato ingresso profughi dopo arrivo Trump

Il numero di rifugiati ammessi negli Stati Uniti è stato tagliato di quasi la metà nei primi tre mesi dell’amministrazione Trump a confronto con gli ultimi tre mesi della presidenza Obama,

Le statistiche mostrano che più di 25.000 cosiddetti profughi sono stati autorizzati a entrare e soggiornare negli Stati Uniti negli ultimi tre mesi dell’amministrazione Obama. Nei primi mesi della presidenza di Trump, il numero è sceso a 13.000.

Le statistiche sono state rilasciate dal Dipartimento di Homeland Security, sulla base delle informazioni fornite dal Dipartimento di Stato.

E questo nonostante l’ordine esecutivo di Trump che avrebbe azzerato di fatto gli arrivi, sia ancora impelagato nelle corti giudiziarie.

VERIFICA LA NOTIZIA
I dati suggeriscono che l’amministrazione Obama, in procinto di passare il potere a Trump, aveva significativamente intensificato il numero di sedicenti profughi ammessi: Hussein aveva fretta. Gli negli ultimi tre mesi obamiani riflettono un aumento anno su anno dell’86% rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente.

Nei primi tre mesi di Trump, quando ancora i numeri risentono comunque dell’amministrazione uscente, gli arrivi sono stati inferiori del 12% rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente.



Lascia un commento