TORINO, CENTRI SOCIALI PESTANO A SANGUE POLIZIOTTO: SCONTRI VIOLENTI – VIDEO

Condividi!

Anche stasera aggresione violenta dei centri sociali pro-abusivismo contro i poliziotti a Torino, durante un controllo per l’ordinanza contro la “movida”. In piazza Santa Giulia fin dalle 21 la polizia si era presentata in forze per evitare quanto accaduto la scorsa settimana, con gruppi di giovinastri dei centri sociali che avevano aggredito gli agenti che osavano bloccare gli abusivi bengalesi che li riforniscono di carburante.

Nulla da fare. Un gruppo di giovani fancazzisti dei centri sociali e altri partecipanti alla manifestazione ha assalito di nuovo gli agenti e un poliziotto è stato pestato dai manifestanti. Alla fine i feriti tra gli agenti saranno quattro.

Il centro sociale Askatasuna, ci fosse un governo, andrebbe preso d’assalto e sgomberato. Poi raso al suolo.

VERIFICA LA NOTIZIA
Cosa è successo – Dopo le 22 lo schieramento di agenti ha lasciato la zona, un gruppo di poliziotti, tra cui la responsabile del commissariato Dora Vanchiglia, è rimasto: sono stati aggrediti dal corteo che avanzava al grido “via via la polizia”. Uno dei funzionari è stato pestato con violenza dai giovanastri dei centri sociali dopo essere caduto a terra ed essere stato circondato da un gruppo di manifestanti.

In pochi minuti in piazza si è scatenato il caos con cariche violente del reparto mobile, tornato subito indietro, che a causa del caos ha colpito indiscriminatamente violenti e avventori dei tanti locali della zona che si trovavano lì per caso.

Almeno due persone sono state fermate e una decina sono ferite, al momento quello più grave sembra essere il poliziotto colpito nel primo momento di tensione.

Dopo un quarto d’ora di forte tensione, la situazione è tornata quasi alla calma in piazza Santa Giulia e nella vicina via Giulia di Barolo. Ma i giovani fancazzist dei centri sociali, all’origine degli incidenti, hanno continuato a insultare gli agenti di polizia, schierati nell’area. Ormai un tappeto di vetri rotti.




Lascia un commento