ROMA, 50 ITALIANI SENZA CASA SI ACCAMPANO DAVANTI MUNICIPIO

Condividi!

Niente casa per loro, prima ci sono i finti profughi vomitati dalle famigerate Ong sulle coste italiane. Minniti e gli abusivi al governo si occupano solo di loro.

Ostia, emergenza casa, questa mattina 50 italiani si sono accampati con le tende fuori al X Municipio di Roma. Si tratta di famiglie in emergenza abitativa che, fin dalle prime luci dell’alba, hanno ‘occupato’ simbolicamente l’ingresso del palazzo di piazza della Stazione Vecchia. E’ il secondo atto in pochi giorni dopo l’occupazione del parlamentino lidense.

Con le famiglie anche i rappresentanti del coordinamento Obiettivo Casa e a supporto alcuni militanti di CasaPound tra cui il candidato alla presidenza del municipio Luca Marsella: “Le famiglie chiedono che gli alloggi popolari siano assegnati prima agli italiani e noi non possiamo non essere con loro”. E magari, a chi è per strada, una camera in hotel invece di darla ai fancazzisti.

VERIFICA LA NOTIZIA
Di parere simile Obiettivo Casa: “A nulla è servito il nostro tentativo di dialogo con le istituzioni. Avevamo chiesto un incontro sull’emergenza abitativa al commissario Vulpiani ed alla delegata della sindaca Giuliana Di Pillo ma in tutta risposta ci è stata inviata la polizia in tenuta antisommossa a sgomberare l’aula”.

Obiettivo Casa X Municipio chiede per il territorio “la regolarizzazione od un alloggio popolare per gli inquilini di locali commerciali non a norma, una sanatoria per gli occupanti italiani che abbiamo i requisiti e interventi di manutenzione sulle case comunali”.




Lascia un commento