LONDRA: COLPITA MOSCHEA DOVE ISLAMICI FESTEGGIARONO STRAGE 11 SETTEMBRE



La moschea di Finsbury Park è stata guidata dall’imam egiziano Abu Hamza Al Masri.

Nel 2003 era stata chiusa dopo una retata della polizia anti-terrorismo. Due anni dopo, nel febbraio 2005, veniva riaperta e presa in gestione dalla Muslim Association of Britain (MAB).

UE vieta espulsione terrorista: “Violerebbe i suoi diritti umani”

Più volte è stata al centro di indagini sull’estremismo islamico.
Aperta nel 1994 era stata frequentata anche dallo “shoe bomber” Richard Reid e da Zacarias Mousaoui, uno dei mancati attentatori dell’11 settembre.

Qui, i fedeli islamici, festeggiarono gli attentati alle Torri Gemelle.

Il cittadino inglese che oggi ha colpito ha scelto bambini innocenti ad un concerto. Ma chi per anni ha allevato terroristi. Un tempo lo avrebbero definito patriota. Un tempo. Oggi i tempi sono cambiati, così chi attacca la mosche di chi sostiente il terrorismo islamico è un ‘terrorista islamofobo’.


Lascia un commento