Condivide immagine contro i profughi, poliziotti fanno irruzione in casa e l’arrestano

Condividi!

Una donna tedesca di 62 anni, che vive a Berlino, identificata come Jutta B. si è vista piombare in casa la polizia politica tedesca, una Gestapo solo un po’ più ridicola, che le ha perquisito l’appartamento e l’ha poi arrestata. Il suo ‘reato’? Avere condiviso un’immagine satirica su Facebook intitolata “Hai qualcosa contro i profughi?”

L’immagine, che è stata considerata offensiva da parte del giudice, è stata condivisa da altre migliaia di persone.

Alla fine, la donna è stata multata di 1.350 euro. Dopo il suo arresto e l’ammenda, il social network ha sospeso il suo account. In tribunale, Jutta, in pieno stile maoista, è stata costretta a ‘scusarsi’, dicendo di avere condiviso l’immagine senza leggerla correttamente. “Mi piace convidiere cose divertenti”, ha detto.

VERIFICA LA NOTIZIA

L’accusa non ha accettato la difesa della donna e ha descritto il suo comportamento online come “un’espressione capace di incitare all’odio e alla denigrazione della dignità umana degli altri”. Deliranti.

Dopo l’arresto e la sospensione da Facebook, la donna ha ricevuto una serie di messaggi di minaccia da parte del gruppo “anti-fascista”, Azione Antifascista, che le ha inviato minacce di morte. Perché i cani si muovono in branco. E perché ogni regime totalitario ha i propri picchiatori.

Non servono commenti ad una notizia del genere. La situazione della libertà di espressione è tragica, ma allo stesso tempo ridicola. Purtroppo non abbiamo individuato l’immagine, altrimenti l’avremmo piazzata in alto sul nostro sito.


DAI COMMENTI:

Sono riuscito a risalire a cosa c’era nell’immagine incriminata dalla Gestap- opps Polizia tedesca…
In pratica si trattava di una vignetta in cui durante un colloquio di lavoro era chiesto al candidato se avesse qualcosa contro i rifugiati e la risposta era… ironica 😉
“Domanda: Hai qualcosa contro i rifugiati?
Risposta: Sì, pistole e granate”.
L’account su Facebook è bannato per ordine della Gestap- opps Polizia Tedeesca, per cui non si riesce a fare una ricerca efficace su Facebook per avere l’identità della donna e l’immagine postata,che per completezza di informazioni vive a lichtenberg.
Se avrò altre informazioni le posterò sicuramente per adesso mi limito a dire che la Merkel deve aver letto svariate volte Orwell…
Fonte: https://www.morgenpost.de/berlin/article210748779/Berlinerin-wegen-Volksverhetzung-auf-Facebook-verurteilt.html




Un pensiero su “Condivide immagine contro i profughi, poliziotti fanno irruzione in casa e l’arrestano”

  1. Sono riuscito a risalire a cosa c’era nell’immagine incriminata dalla Gestap- opps Polizia tedesca…
    In pratica si trattava di una vignetta in cui durante un colloquio di lavoro era chiesto al candidato se avesse qualcosa contro i rifugiati e la risposta era… ironica 😉
    “Domanda: Hai qualcosa contro i rifugiati?
    Risposta: Sì, pistole e granate”.
    L’account su Facebook è bannato per ordine della Gestap- opps Polizia Tedeesca, per cui non si riesce a fare una ricerca efficace su Facebook per avere l’identità della donna e l’immagine postata,che per completezza di informazioni vive a lichtenberg.
    Se avrò altre informazioni le posterò sicuramente per adesso mi limito a dire che la Merkel deve aver letto svariate volte Orwell…
    Fonte:
    https://www.morgenpost.de/berlin/article210748779/Berlinerin-wegen-Volksverhetzung-auf-Facebook-verurteilt.html

Lascia un commento