Boldrini compra sontuosa dimora con i soldi da presidente abusivo

Condividi!

Laura Boldrini cerca casa. Un paio di mesi fa ha deciso di comprarsi una “umile dimora” in pieno centro a Roma, oltre quella che già possiede. Con i soldi guadagnati in questi anni di presidente eletto da una Camera abusiva.

Si tratta di una abitazione “cinquecentesca molto bella e di valore storico, tra i bugnati che qua e là sorgono nei dintorni di piazza Navona“, scrive l’Espresso. La magione della Boldrini – che nel 2014 ha dichiarato un reddito imponibile di 115.338 euro – ha tutt’altro che l’aspetto di “un appartamento da fine legislatura” ma sembra “la tipica casa di rappresentanza, come non bastassero le sale di Montecitorio per ricevere presidenti e ambasciatori”. Insomma, una dimora sontuosa.

VERIFICA LA NOTIZIA
Il settimanale, tra il serio e il faceto si interroga su comportamento bizzarro di una Boldrini che “nel mentre scopre busti bronzei, combatte cyberbulli, discetta di “leadership collegiali”, si prepara a un futuro ruolo nel quale serva precisamente una casa siffatta. La domanda che nasce spontanea è: visti gli spazi ampi che la dimora le riserverà, ci stupirà con “effetti speciali”, magari invitando qualche migrante, qualche famiglia di profughi, sottratta allo squallore dei centri di accoglienza?

Non sarebbe carino nascondersi dietro i muri, non Boldrini?




Lascia un commento