Deputato PD: “Inaccettabile mangiare porchetta davanti moschea” – VIDEO



Condividi!

SAN STINO DI LIVENZA, Venezia – La ricetta contro la moschea è a base di porchetta. A San Stino alcune decine di residenti hanno protestato in questo modo contro l’inaugurazione di una moschea, realizzata dagli occupanti islamici in un capannone ristrutturato. Da un lato il taglio del nastro, alla presenza di 200 occupanti, dell’ambasciatore del Marocco, Hassan Abouayoub, e del sindaco di San Stino, Matteo Cappelletto. Dall’altro la porchetta affettata e distribuita ai presenti.

(foto Tommasella)

Il tutto è avvenuto di fronte agli occhi del deputato della Commissione d’inchiesta sui centri di trattenimento e di accoglienza, tal Sara Moretto, del Pd: “E’ un’incredibile mancanza di rispetto. Questo comportamento è inaccettabile”. Inaccettabile mangiare porchetta in provincia di Venezia, Italia. Perché turba i musulmani e l’ambasciatore del Marocco.

A dividere i gruppi c’erano Squadra Mobile, Digos e un battaglione di carabinieri. “Il lanciafiamme, ci vuole il lanciafiamme” ha gridato un residente del posto sulla settantina, identificato dalla Polizia. Sono volati insulti per il sindaco collaborazionista.

VERIFICA LA NOTIZIA

Secondo voi quanto ci metteranno, quelli del PD, a dire che girare senza velo davanti ad una moschea è “inaccettabile”?



Lascia un commento