ISLAMICI SCOPRONO ANTICHE STATUE ROMANE E LE DISTRUGGONO – VIDEO

L’iconoclastia islamica fa nuove vittime. Il video, diffuso dall’agenzia di stampa del Califfato, Amaq, mostra un miliziano islamico che distrugge a martellate statue e altri manufatti di epoca romana rinvenuti nel sito archeologico di Dura Europos, che si trova nei pressi della città di al-Bukamal, nella provincia siriana di Deir Ezzor, al confine tra Siria e Iraq.

VERIFICA LA NOTIZIA
Prima di ridurre le opere d’arte in frantumi, il miliziano islamico che compare nel video spiega che la decisione di distruggere le statue è stata presa dal comitato per l’applicazione della sharia. Le sculture di epoca romana, spiega, infatti, il miliziano, sono considerate “idoli realizzati per essere adorati al posto di Allah” e per questo, devono essere eliminate. È lo stesso jihadista che appare nel filmato, poi, a precisare che i reperti sono stati rinvenuti dagli stessi islamici di ISIS nel sito di al-Salhiye.



Lascia un commento