Aspettavamo Obama per sapere che Leonardo è un genio

Abbiamo giornali e media che definire dementi risulta essere un complimento. Ad esempio, sulla pacchiana visita di Hussein Obama a Milano:

VERIFICA LA NOTIZIA

“Straordinario… Leonardo è un genio”: questa la reazione di Barack Obama davanti al Cenacolo di Leonardo. Accompagnato nella sua visita dal ministro Franceschini, da direttore del Polo Museale Lombardo, Stefano L’Occaso e dalla direttrice del Cenacolo Vinciano, Chiara Rostagno, Obama è rimasto una ventina di minuti a Santa Maria delle Grazie. “È stata una visita appagante per come Obama ha dimostrato di conoscere il nostro patrimonio – ha riferito ai giornalisti L’Occaso -. Si è informato in particolare sullo stato e sulle tecniche di conservazione dell’affresco ed è rimasto entusiasta di questo luogo”. “Mi è sembrato uomo con un carisma e uno charme straordinario – ha aggiunto -. Ha baciato tutte le donne presenti alla visita, che sono rimaste affascinate dai suoi modi”.

In effetti attendevamo Obama per scoprire che la straordinarietà del Cenacolo e capire che Leonardo è un genio. Ovviamente funzionari e politici non sono da meno: hanno l’orgoglio sotto i piedi. Anzi, non ce l’hanno proprio.



Lascia un commento