Italiani tra popoli europei che più non vogliono Africani – MAPPA



Lo studio dell’università di Harvard riguarda quello che loro definiscono ‘razzismo implicito’, e che noi definiamo ‘resistenza alla società multietnica’. La società italiana – non i governi – risulta la più riluttante e la meno aperta dell’Europa occidentale alla presenza di africani:

Il che apre a due considerazioni: non viviamo in democrazia, altrimenti i governi seguirebbero i desideri dei propri cittadini/elettori ed eviterebbero di riempirli di vicini di casa che non gradiscono. Ma siccome i governi italiani dal 2011 non dipendono dal voto, ma dai dettami di forze globaliste, l’idea è proprio quella di imporre una sostituzione etnica ad un popolo recalcitrante alla società multiculturale. Come per punirlo.

VERIFICA LA NOTIZIA

L’altra considerazione è che la società italiana, quanto a idee, è più simile ai paesi dell’Est, rispetto a quelli del Nordeuropa. Qualcosa deve avere agito come protezione dall’entropia sociale. Nell’Est è stato il Comunismo, che nonostante i danni fatti, ha almeno protetto quei Paesi dalla propaganda che ha imperversato e devastato le menti degli europei occidentali. La spiegazione per l’Italia potrebbe essere stata una sana resistenza all’inglese che ha fatto da filtro.



Lascia un commento