Cirinnà: è già scoppiata la prima coppia gay, e nessuno si sposa



Va in fumo a Mantova la prima unione civile tra due uomini. Non ha resistito al viaggio di nozze. Al Comune è infatti arrivata la prima richiesta di divorzio di una ‘coppia’ gay. Si tratta di due uomini che avevano celebrato il finto matrimonio solo pochi mesi fa.

Secondo il giornale locale, “Decisivo per capire che non erano fatti l’uno per l’altro il viaggio di nozze. Lì, durante la luna di miele, le prime incomprensioni hanno fatto suonare il campanello d’allarme. Che non ha più smesso di trillare nemmeno a casa, fino a quando, di comune accordo, hanno deciso di rivolgersi all’ufficio di stato civile per sciogliere il vincolo.”

VERIFICA LA NOTIZIA

E a dimostrazione di quanto inutile sia la legge Cirinnà, con i media che spacciavano quella dei ‘matrimoni gay’ come una emergenza nazionale, il fatto che dall’inizio dell’anno è stata celebrata una sola unione civile in 4 mesi. Lo scorso anno (il primo di vigenza della legge Cirinnà) i ‘matrimoni’ gay sono stati appena dodici, dieci hanno riguardato coppie maschili, due coppie femminili. Inutili.



Lascia un commento