Milano: profugo riduce ragazzo in fin di vita, pestaggio selvaggio

Condividi!

Pugni, calci e schiaffi violenti, talmente violenti da ridurre un giovane straniero di trentuno anni in fin di vita. Per questo motivo è stato arrestato un profugo di vent’anni. L’episodio è avvenuto in strada, zona Quarto Oggiaro. Che non avesse avuti altri problemi, ora ha anche la presenza dei fancazzisti africani.

Il richiedente asilo, un somalo, è ospite di un d’accoglienza milanese in via Mambretti. Non si sa se abbia agito da solo, molti africani sono fuggiti dalla scena del violento pestaggio all’arrivo delle forze dell’ordine.

VERIFICA LA NOTIZIA
VERIFICA LA NOTIZIA
A telefonare alla polizia un residente del quartiere. Il ferito è stato ritrovato a terra privo di sensi, con un grave trauma cranio-maxillo-facciale. E’ stato ricoverato in codice rosso al Fatebenefratelli. Le sue condizioni restano molto gravi.




Lascia un commento