Niente via alla Fallaci, per non ‘turbare’ Musulmani



Non urtiamo la suscettibilità dei “nuovi padroni”. Succube di questa nuova filosofia la maggioranza del Sindaco Toti ha bocciato la proposta del consigliere Aurora Rossi di intitolare una via ad Oriana Fallaci. Tutti i consiglieri di maggioranza, tranne uno, accampando motivazioni astruse ritengono che la Fallaci non sia meritevole di tale riconoscimento. La verità è una sola: in linea con la loro volontà di renderci schiavi della cultura islamica e non più padroni in casa nostra è vietato tutto ciò che può urtare la suscettibilità degli “ospiti padroni “.

VERIFICA LA NOTIZIA
VERIFICA LA NOTIZIA
NienLa Fallaci, scrittrice di fama mondiale, apprezzata ovunque e spirito libero ha una sola colpa agli occhi della sinistra: aver cercato negli ultimi anni della sua vita di svegliare l’occidente dal suo torpore, di spiegarci ciò che l’Islam e la sua cultura rappresentano. La colpa della Fallaci è stata e rimarrà sempre quella di aver amato e difeso la nostra civiltà, i nostri valori, la nostra cultura. Piccola cosa non intitolarle una strada e certo la grandezza della Fallaci per questo non ne verrà sminuita ma gesto significativo per capire come certa parte politica tradisce costantemente il proprio paese, tradisce scientemente la nostra cultura, la nostra religione, la nostra storia. Usando un titolo di un libro di Oriana in noi c’è LA RABBIA E L’ORGOGLIO. Rabbia nei confronti di quella sinistra pronta a rinnegare e distruggere la nostra civiltà e l’Orgoglio che proviamo nel difenderla, malgrado loro.



Lascia un commento