Bello FiGO icona antifascista, stasera a Livorno su invito del sindaco grillino

Condividi!

fact_icon

Dopo i numerosi concerti annullati in varie zone d’Italia, gli organizzatori resistono e confermano l’evento: “La nostra è una scelta antifascista. E gli eventuali utili andranno all’emergenza casa”. Il Comune: “La nostra è una città ribelle e accogliente”

Livorno, città della burla e dello sberleffo, strizza l’occhio a Bello FiGo, il contestato rapper-trash di origini ghanesi che prende in giro gli stereotipi razzisti: a differenza di quanto è avvenuto in altre parti d’Italia il 24enne potrà infatti esibirsi e lo farà sabato sul palco del “The Cage“. Gli ultimi concerti in altre città erano stati annullati a causa delle minacce agli organizzatori e delle proteste dell’estrema destra: “Nessuna minaccia, solo qualche post offensivo su facebook: il concerto si farà” conferma al FattoQuotidiano.it Toto Barbato, direttore artistico del teatro.

Così il Fatto Quotidiano presenta Bello FiGO che nella serata di oggi, sabato 4, alle ore 22, salirà sul palco del The Cage. E’ il declino dell’antifascismo, oggi personificato dal rapper africano che invita a stuprare le donne bianche. E lo farà in un locale che collabora con il Comune di Livorno, guidato dal M5S.

Insomma, se il ‘sessista’ è negro allora si tratta di ‘provocazioni’ e di sberleffi. Intanto noi, anche stasera, pagheremo la solita scorta.




Lascia un commento