Scoperte molecole che ritardano lʼinvecchiamento cellulare



Un team di ricercatori dell’Ifom di Milano ha individuato una classe di molecole specifiche adatte a bloccare i segnali che portano all’invecchiamento cellulare.

Le molecole ritarderebbero il deterioramento dei telomeri, sequenze di Dna, che si accorciano con l’invecchiamento cellulare. I telomeri sono posti all’estremità dei cromosomi proprio con la funzione di mantenere integro il Dna contenuto all’interno.

telomeri.630x360

Lo studio, pubblicato oggi su Nature Communications, getta le basi per intervenire sull’invecchiamento cellulare in alcune ‘patologie telomeriche’, che comprendono cirrosi epatica, fibrosi polmonare, diabete, cataratta, osteoporosi e artrite o in malattie rare come la progeria, caratterizzata da invecchiamento precoce. E poi chissà, anche combattere la malattia delle malattie: l’invecchiamento.

Immagine correlata



Lascia un commento