ISLAMICI CIRCONDANO QUESTURA: “DOVETE DARCI ASILO E LAVORO” – VIDEO

Condividi!

Fancazzisti islamici camuffati da profughi protestano perché esigono il permesso umanitario. Si tratta di una quarantina di pachistani e qualche afghano che si sono ritrovati questa mattina davanti alla questura: “Sono 15 mesi che abbiamo presentato l’incartamento, ora vogliamo delle risposte per non vivere nell’incertezza. In questo modo è anche difficile lavorare e progettare una vita. Non possiamo rimanere così a lungo senza sapere nulla”.

Questi parassiti – ovviamente tutti giovani maschi – vengono da un Paese come il Pakistan dove non ci sono guerre, ma c’è un programma nucleare, ed esigono di essere accolti qui come profughi insieme ai loro amichetti afghani della stessa etnica Pashtun. Per ‘farsi una vita’: sui nostri cadaveri. Vergognoso che il governo impieghi 15 mesi per capire che in Pakistan non ci sono guerre. Ma il motivo è ovvio: le Coop del PD e di NCD, bande più che partiti.

Al momento sono ospiti dell’hotel Lemayr di via Avogadro. A spese nostre. Da 15 mesi. E trovano anche giornalisti che li intervistano come rockstar.




Lascia un commento