Questore Palermo: “Accogliere immigrati è nostro biglietto da visita”

Condividi!

“L’accoglienza è il nostro biglietto da visita. Lo facciamo e continueremo a farlo”. Lo ha detto il Questore di Palermo, Guido Longo, tracciando il bilancio di fine anno della Questura. “Non mi stancherò mai di dire che Palermo è terra di accoglienza – dice Longo – E’ importante farlo. Ma bisogna impegnarsi di più nella integrazione, e anche l’Europa deve fare di più per integrare, anche perché creare sacche di emarginazione e ghettizzazione significa favorire il terrorismo”.

Geniale il questore. O li manteniamo o ci uccidono. Lui intanto li accoglie. Come ha partecipato all’accoglienza del profugo terrorista di Berlino.

“I posteggiatori abusivi esistono perché ci sono i cittadini che li pagano. Noi possiamo anche contravvenzionarli, ma tanto sono tutti nullatenenti e non pagano. Devono essere i cittadini a chiamare il 113 quando il posteggiatore chiede i soldi”, ha poi detto.
“Se i cittadini si rifiutassero di pagare e chiamassero la polizia, sarebbe diverso – conclude il questore -. Se si diffondesse l’abitudine dei cittadini di chiamare la polizia invece di pagare, i posteggiatori abusivi sparirebbero”.

Si, ogni volta per parcheggiare si deve chiamare la polizia. Che arriva, visti l’organico, dopo un bel po’ di tempo. Non sarebbe meglio evitare di accoglierli, genio?




Lascia un commento