Parroco fa prostituire l’amante in chiesa tra fruste e vibratori

Condividi!

PADOVA – Don Andrea Contin di 48 anni, parroco della chiesa di San Lazzaro, piccolo rione di 1.500 anime tra il quartiere Stanga e la strada che porta al casello autostradale di Padova Est, molto impegnato nell’accoglienza dei ‘profughi’ e, soprattutto, delle ‘profughe nigeriane’, è finito nel registro degli indagati per favoreggiamento della prostituzione e violenza privata.

Secondo l’accusa, a partire dal 2014 ha avuto una relazione sentimentale con una sua parrocchiana con la quale ha avuto rapporti sessuali estremi e violenti che è sfociata nell’obbligo di prostituirsi ad altri uomini in cambio di denaro. Anche nella canonica in uso a don Contin. I militari hanno sequestrato numerosi giochi erotici come fruste e vibratori, ma anche materiale pornografico come video hard.

Dillo a don Andrea. Ecco dove finisce l’8 per mille: a puttane. E in vibratori.




Lascia un commento