ISLAMICI ALEPPO RIVENDICANO OMICIDIO AMBASCIATORE RUSSO



Condividi!

La coalizione di gruppi islamici siriani Jaish al Fatah, la nuova sigla del fronte al Nusra, alleata dell’FSA schiantato da Russia e lealisti ad Aleppo e finanziata da UE e USA, ha rivendicato l’omicidio dell’ambasciatore russo ad Ankara, Andrei Karlov. Lo riportano media turchi, citando come fonte l’agenzia di stampa iraniana Isna. L’ambasciatore è stato ucciso lunedì a colpi di arma da fuoco da un agente di polizia fuori servizio in una galleria d’arte di Ankara.

Il governo turco aveva invece attribuito – per interesse – la responsabilità dell’assassinio alla rete dell’imam Fethullah Gulen, accusato di aver ordito anche il golpe di luglio, ma le autorità russe hanno ridicolizzato la tesi.



Lascia un commento