Il richiamo della poltrona: Sala torna a fare il Sindaco “per Milano”

Condividi!

“Torno a fare il Sindaco, certo della mia innocenza verso un’accusa che non costituisce un condizionamento della mia attività”: così Giuseppe Sala ha annunciato in un post su Facebook diretto ai milanesi la fine della sua ‘autosospensione’ servita a capire le accuse per cui è indagato nell’inchiesta sulla piastra, l’appalto più importante dell’esposizione universale.

“Le verifiche svolte dai miei legali in queste intense giornate – ha spiegato – hanno chiarito sufficientemente il merito dell’indagine e l’inesistenza di altri capi di imputazione”. “Ho apprezzato la disponibilità della Procura Generale” ha aggiunto Sala che ha voluto “ringraziare i circa 400 sindaci che hanno firmato l’appello di questi giorni: si tratta non solo di una dimostrazione di stima e di vicinanza nei miei confronti, ma anche di una lucida esposizione delle condizioni necessarie perché un amministratore possa svolgere bene il suo compito a favore dei cittadini”. “Ma vorrei soprattutto – ha sottolineato – dire grazie ai tanti cittadini milanesi (e non solo) che hanno dimostrato di comprendere il mio gesto cogliendone senso e significato”

Un gesto ridicolo. Una pantomima indegna.




Lascia un commento