Nel salotto trash di Uomini&Uomini va in scena la Cirinnà

Condividi!

Sempre più spazzatura su Canale 5, il canale dell’omo-allegria. La senatoressa Monica Cirinnà è intervenuta nel programma per ***** isteriche di Maria De Filippi durante la puntata con il ‘trono gay’. Siamo oltre il trash, e ci siamo grazie a Piersilvia Berlusconi.

VOGLIONO NORMALIZZARE LA PERVERSIONE – Ma attenzione a derubricare l’argomento a pura fenomenologia del ridicolo, ‘Maria’ entra, come la sua alter ego americana Oprah, nella testa di molte persone. Soprattutto quelle intellettualmente meno preparate a resistere. L’obiettivo è ‘normalizzare’ l’argomento omo, come si lasciò sfuggire la stessa signora Costanzo in un’intervista. Del resto, le televisioni di Berlusconi sono state, fin dall’inizio, insieme ad un innegabile veicolo di libertà, anche un pericoloso spacciatore di entropia. Ha fatto più Berlusconi a favore del ‘progressismo’ di tutti i vari leader politici della sinistra.

E attenzione a voi che pensate l’argomento immigrazione sia separato da quello dei valori dell’etica morale: prima di invadere una società, devi indebolirla dall’interno. L’omosessualizzazione della nostra cultura, insieme con altre patologie progressiste come il consumismo affettivo, serve a preparare il terreno. A rendere la società più permeabile.

Tornando a U&D, che presto potrebbe varare anche un cambio nel nome in un più ‘corretto’ persone e persone, perché fermarsi alle ‘coppie’ omo? E la poligamia? E poi basta con quegli obsoleti limiti di età e di specie. L’entropia non ha un confine, è come il nulla del film la ‘storia infinita’: si mangerà tutto.

E’ bene che le menti pensanti d’Occidente inizino a parlare e ad opporsi all’imperante desidero di “dis-ordine” e autodistruzione che sta lentamente annientando la società occidentale. La “lotta” politica del futuro non è tra destra e sinistra, è tra Entalpia ed Entropia. Tra i fautori del disordine morale e sociale, e i difensori dell’ordine naturale delle cose.

Perché l’obiettivo del partito dell’Entropia è la dissoluzione della società occidentale, attraverso l’inoculazione nel tessuto sociale di elementi disgregatori come l’immigrazione e i sedicenti diritti gay e delle minoranze.
Perché più la società sarà disgregata, più facile sarà il controllo dell’élite oligarchica su di essa.
La ricerca esasperata di micro-minoranze da aggregare nella lotta contro l’ordine naturale delle cose, ha l’unico e malcelato scopo dell’instaurazione di una società dis-eguale e oligarchica. Dove una élite, intoccata dall’entropia morale inoculata nella popolazione, dominerà una società-poltiglia dove l’unico valore sarà il dis-valore e il soddisfacimento immediato di ogni capriccio.

E’ questo il mondo dove i bambini si concepiscono in provetta e poi si “disconoscono”. E magari, poi, li si vende a qualche Elton John.

Viviamo un’epoca oscura, nella quale le stesse basi della nostra esistenza sono scosse alle fondamenta. Dove i valori sono ribaltati e il vizio ha lentamente oscurato la verità. Del resto, anche l’universo ha quasi smesso di partorire stelle.

Arrendersi, non è un’opzione.




Lascia un commento