INFIBULAZIONE: RECORD BAMBINE MUTILATE IN INGHILTERRA

Condividi!

Nel Regno Unito ben 8.000 ragazzine vengono mutilate nei genitali ogni anno. Le famiglie coinvolte dovrebbero essere perseguite penalmente, ma sono coperte dalle comunità islamiche che ormai controllano interi quartieri e, in alcuni casi, città.

Quasi sempre, gli affari interni alle comunità islamiche sono ‘risolti’ da una rete di tribunali della Sharia, ormai un vero e proprio sistema giudiziario parallelo.

Le ‘esperte’ vengono fatte arrivare direttamente dall’Africa per effettuare la mutilazione.

Heather Nelson, di BHI, ha dichiarato di essere “a conoscenza di veri e propri parties – festini in cui avvengono le mutilazioni – qui in Inghilterra. Ne abbiamo dovuto interrompere uno nel West Yorkshire, e abbiamo impedito che un altro avesse luogo. Sono sempre di più le ragazze che vengono portate all’estero per la mutilazione, o le ostetriche specializzate che atterrano giusto per mettere mano agli arnesi. Le ragazzine, poi, vengono indotte a celebrare l’evento. Qualcuno si starà chiedendo, ‘perché non chiamate la polizia?’ Possiamo dirvi che ogni qual volta ci siamo rivolti alle forze dell’ordine abbiamo scoperto che non tutti gli ufficiali hanno piena consapevolezza di cosa sia la mutilazione genitale femminile”.

Gli ultimi dati risalgono a luglio, e ci dicono che, tra aprile 2015 e marzo 2016, ci sono stati 5702 nuovi casi. Ed è chiaro che il numero crescente della pratica raccapricciante è direttamente proporzionato al flusso di migranti musulmani arrivati nel Regno Unito.

Il professor Hazel Barrett, della Coventry University: “Le feste sono il modo tradizionale con cui le mutilazioni genitali femminili vengono eseguite in Africa e in alcune zone del Medio Oriente. Le ragazze vengono divise in gruppi di età simili e mutilate, così che le famiglie possono dividere le spese. E siccome si tratta di un rito di passaggio, è giusto, poi, festeggiare.”

Le aree in cui si registrano il maggior numero di casi coinvolgono le città di Birminghan, Bristol, Manchester e Londra. Sono quelle più compromesse etnicamente.

Secondo la BBC in Inghilterra ancora nessuno è stato condannato da quando trent’anni fa la pratica è stata dichiarata illegale in tutto il Regno Unito.

Un solo episodio di mutilazione è stato portato a processo, ma entrambi gli imputati coinvolti sono stati assolti lo scorso anno.




Un pensiero su “INFIBULAZIONE: RECORD BAMBINE MUTILATE IN INGHILTERRA”

  1. Evviva il terzo mondo è arrivato finO ALLA civile Inglitterra con 8000 infibulazioni e 6000 sacrifici umani in onore del profeta tegliateste, si tratta DI SOLE DONNE, ogni anno , ogni anno, ogni anno.
    https://www.youtube.com/watch?v=yLw6Pb9Er9Q

    le poverette su cui hanno indagato sono seppellite con il solito rituale della testa sopra al busto in segno di remissione e pentimento al loro dio Tagliateste Mohammed che si occupo della decapitazione di circa 800 ebrei descritto negli annali come il massacro dei Banu Qurayza, furono quelli che non vollero convertirsi a lui:
    http://islamicamentando.altervista.org/linvasione-dei-banu-qurayza/?doing_wp_cron=1481996507.7979550361633300781250

    Con un capo cosi, io m chiedo quali sono i veri islamici, i terroristi, oppure quelli che si definiscono pacifici e pregano cinque volte al giorno come dice Magdi Allam perchè Dio uccida gli infedeli loro nemici?
    Ras Tafari

Lascia un commento