BAMBINO ISLAMICO FIGLIO DI PROFUGHI METTE BOMBA IN MERCATINO NATALE

Condividi!

Un 12enne iracheno – figlio di profughi – e tedesco per Ius Soli, ha tentato di far esplodere una bomba a chiodi nel mercatino di Natale di Ludwigshafen, nel sudovest della Germania, il 26 novembre scorso. La notizia è stata tenuta segreta fino ad oggi, per non ‘turbare’ la popolazione.

L’ordigno, fabbricato dal ragazzo stesso, non è esploso per un difetto di miccia. Lo rivela il settimanale Focus, citando fonti giudiziarie e di sicurezza. La notizia era in realtà stata rivelato da alcuni siti indipendenti settimane fa ed etichettata dal governo Merkel e dai siti anti-bufala come ‘Fake News’

Il ragazzo, indicato come “fortemente radicalizzato” è stato “istigato o guidato” da “un ignoto militante di Isis”, scrive Focus. Un altro profugo.




Lascia un commento