Verdiniani confermano No a fiducia, Gentiloni in bilico

Condividi!

“Questo governo avrebbe dovuto ridurre le poltrone e allargare la maggioranza” ed esiste un principio “della dignità politica che non ci ha voluto riconoscere sulla base di una conventio ad excludendum che non comprendiamo”. Lo afferma il senatore Riccardo Mazzoni annunciando la non partecipazione al voto di fiducia del gruppo Ala-Sc. E Mazzoni non risparmia un riferimento a Matteo Renzi.

“Chi pensa che esista qualche convitato di pietra che ci etero dirige è totalmente fuori strada”, afferma.




Lascia un commento