RIFIUTA COLLETTA PER COSTRUIRE MOSCHEA, BASTONATO DA MAROCCHINI

Condividi!

La colletta per costruire una moschea si trasforma in tentata estorsione. E’ quanto scoperto a Cassibile, in provincia di Siracusa, dai carabinieri che hanno arrestato due cittadini marocchini, per tentata estorsione in concorso e lesioni personali nei confronti di un uomo.

I nordafricani, entrambi di Cassibile ed incensurati, si sono presentati in casa dell’uomo al quale hanno richiesto un contributo in denaro per la costruzione di una moschea a Cassibile.
Dopo i ripetuti rifiuti da parte dell’uomo, i due, sono passati alla vie di fatto e per incutere timore hanno distrutto una sedia che si trovava all’interno della casa utilizzandone alcune parti per colpire più volte il malcapitato al capo e su altre parti del corpo. I due sono poi fuggiti.

Grazie ad una telefonata al 112, sul posto sono intervenuti i carabinieri che hanno rintracciato gli aggressori.

La vittima, invece, è stata trasportata al pronto soccorso dell’ospedale ”Umberto I” dove gli è stato diagnosticato un trauma cranico minore con una prognosi di 10 giorni.
Gli arrestati, invece, sono stati posti ai domiciliari.




Lascia un commento