Cittadini irrompono in consiglio comunale: “Basta profughi!”

Condividi!

MUGNANO (NAPOLI) – L’inizio del consiglio comunale è stato posticipato a causa delle proteste dei cittadini, che hanno fatto irruzione numerosi in seguito alla diffusione della notizia dell’istituzione di un nuovo centro di accoglienza migranti. Il Presidente del Consiglio comunale ha chiesto 5 minuti di sospensione per placare le furiose proteste dei residenti.

Momenti di tensione e di scontro anche tra i consiglieri che hanno esposto le proprie opinioni in merito fortemente contrastanti, dalle tesi di accoglienza e business dei migranti dell’esponente di sinistra Romagnuolo, alle tesi delle “barricate” di Migliaccio, dalle richieste per effettuare i dovuti controlli di agibilità per le strutture adibite all’accoglienza di Micillo, alle richieste per una maggiore informazione sullo status e il numero dei migranti di Cardone.




Lascia un commento