Gambia: presidente sconfitto come Clinton, vuole riconto

Condividi!

Il presidente del Gambia, Yahya Jammeh, al potere da 22 anni, ha annunciato che non intende più riconoscere il risultato delle elezioni presidenziali che si sono svolte nel Paese la settimana scorsa, e di cui è stato dichiarato vincitore il leader dell’opposizione Adama Barrow.

In un discorso alla televisione, Jammeh ha affermato che successive indagini hanno rivelato numerose irregolarità, che ha definito inaccettabili. E pertanto, ha detto, “respingo totalmente i risultati”, “sulla base di quanto accaduto”.

La settimana scorsa, la televisione di Stato aveva mostrato le immagini di Jammeh che chiamava al telefono Barrow per augurargli buona fortuna. “Sei il presidente eletto del Gambia e ti auguro tutto il meglio”, aveva detto al suo rivale. Secondo la commissione elettorale, nel ballottaggio Barrow ha ottenuto il 45% dei voti contro il 36% di Jammeh.

Come Clinton, vuole il riconto. Può sempre far dire ai suoi servizi che è “colpa di Putin”.




Lascia un commento