ALFANO SCARICA 573 CLANDESTINI A POZZALLO: 219 CON LA SCABBIA



Condividi!

Sbarcati al porto di Pozzallo 573 clandestini, tra cui 42 donne (sappiamo di quale tipo e mestere) e quattro sedicenti minori. Sono giunti a bordo di nave ‘Gregoretti’ della Guardia costiera, nelle prime ore del giorno, anticipando l’approdo per le cattive condizioni meteomarine. A bordo anche due salme, riferiscono fonti della Capitaneria di porto di Pozzallo.

Per sette di loro, in condizioni particolarmente serie, e’ stato disposto il trasferimento negli ospedali di Modica, Ragusa e Avola. Ci sono oltre 200 casi di scabbia.

Le nazionalita’ dichiarate dagli sbarcati sono Libia, Guinea Bissau, Guinea Conakry, Sierra Leone, Senegal, Gambia, Nigeria, Mali, Eritrea, Somalia, Cameroun, Etiopia, Costa D’Avorio e Bangladesh. Quindi tutti clandestini come ormai ammette anche la UE.

Per un periodo di due mesi l’associazione GEFIRA ha monitorato gli spostamenti delle famigerate ‘ONG’ impegnate nel traghettamento di clandestini dalla Libia all’Italia.

Ne esce un report agghiacciante che mostra, senza ombra di dubbio, la complicità di queste organizzazioni da mettere fuori legge e gli scafisti libici:



Lascia un commento