Kyenge: “PUNIRE DURAMENTE LULIC, TERRA BRUCIATA”

Condividi!

Il demenziale polverone mediatico post-derby abbattutosi sul troppo sincero Senad Lulic non poteva non eccitare la congolese. Che ha voluto dire la sua sulle frasi dell’esterno bosniaco nei confronti dell’ex venditore di calzini Antonio Rudiger.

Questa mattina, ai microfoni de La Repubblica, la Kyenge, oggi nullafacente all’Europarlamento dove si occupata di antirazzismo, ha commentato: “Il calcio dovrebbe essere il regno dell’integrazione e dell’amicizia, ma viviamo in un paese che esaspera anche per fini politici la paura del diverso, del nero, delle minoranze. La mia solidarietà a Rudiger, dovremmo fare terra bruciata intorno ai razzisti e ben venga una punizione esemplare per Lulic, come giustamente previsto dall’articolo 11”. Povero Rudiger, una persona profondamente maltrattata con stipendio milionario.

Achtung! Achtung! Ci sarebbe anche un articolo che viete l’ingresso clandestino in Italia, quello che ha violato la Kyenge.




Lascia un commento