BOMBARDATO OSPEDALE RUSSO AD ALEPPO, MOSCA ACCUSA: “OBAMA MANDANTE”

Condividi!

Un medico russo è morto e due sono rimasti feriti nei bombardamenti di un ospedale russo ad Aleppo. Il Ministero della Difesa russo accusa USA, Francia e Gran Bretagna di essere responsabili per il bombardamento, visto l’appoggio ai terroristi islamici ‘moderati’ di FSA.

Per Mosca i cosiddetti ribelli siriani avrebbero ottenuto l’informazione relativa alle coordinate dell’ospedale russo colpito da fonti occidentali, una sorta di vendetta obamiana prima dei saluti.

Il portavoce del ministero della Difesa della Russia, il generale Igor Konashenkov: “Senza dubbio il bombardamento è stato compiuto dai ribelli dell’opposizione. Siamo consapevoli da chi abbiano ricevuto le coordinate ed i dati precisi dell’ospedale russo i ribelli. Pertanto l’intera responsabilità per la morte e il ferimento dei nostri medici, che aiutano i bambini di Aleppo, non grava sugli esecutori. Ovvero i ribelli dell’opposizione,” — ha detto Konashenkov. “Hanno le mani sporche del sangue dei nostri uomini quelli che hanno commissionato questa carneficina. Coloro che hanno creato, fomentato ed armato queste bestie in forma umana, definite “opposizione” per giustificarsi davanti la propria coscienza e gli elettori. Sì signori, siete voi i responsabili, sponsor dei terroristi provenienti da Francia, Gran Bretagna e Stati Uniti e da altri Paesi simpatizzanti,” — ha sottolineato.

Durissimo.

E nell’attacco indiscriminato è stato ferito anche un giornalista di Russia Today.
La notizia è stata confermata in un tweet dal direttore generale di Russia Today Margarita Simonyan: Il ferito è un giornalista, redattore dell’edizione araba di Russia Today.




Lascia un commento