RIMINI: EX PROFUGO CHE HA STUPRATO BIMBA 6 ANNI E’ RECIDIVO

Condividi!

Resta in carcere, trasferito in una sezione per reati sessuali, l’ex profugo di 31 anni arrestato l’altra notte per aver violentato una bambina di 6 anni, figlia di chi lo ospitava.

Oggi il giudice per le indagini preliminari di Rimini, Sonia Pasini, ha convalidato il fermo dell’uomo, difeso d’ufficio dall’avvocato Giovanna Ollà. A spese nostre.

Il gip, accogliendo la richiesta del pubblico ministero Davide Ercolani – che ha “legittimamente eseguito” il fermo, scrive il gip – ha convalidato l’arresto disponendo la detenzione in carcere perché vi sarebbe tra l’altro, oltre alla recidiva, un pericolo di fuga concreto, “trattandosi – scrive il gip – di soggetto straniero, non risultante regolare sul territorio nazionale, privo di stabile lavoro e di precisi riferimenti familiari, per cui è altamente probabile che lo stesso se posto in libertà vista anche l’estrema mobilità su tutto il territorio, le sue tracce sono a Rimini, Milano e Bari, si allontani per sottrarsi alla giustizia”.




Lascia un commento