Saronno: “Dottor Morte” candidato con Vendola l’anno scorso

Condividi!

Strascico politico sulla vicenda del medico anestesista accusato, insieme alla sua amica-amante infermiera, di aver causato la morte di almeno quattro pazienti nell’ospedale di Saronno. Con i magistrati indagano su altre morti sospette e gli esperti dei carabinieri esaminano una cinquantina di cartelle cliniche.

Leonardo Cazzaniga, definito da qualche giornale “dottor morte”, era un supporter di Nichi Vendola e si era anche candidato con Sel alle elezioni comunali di Saronno del maggio 2015. E in una posizione di rilievo: numero 3 in lista.

I cittadini di Saronno, fortuna loro, alla fine scelsero come sindaco il leghista Alessandro Fagioli e la lista capeggiata dal candidato sindaco Marco Pozzi col suo 2,4 per cento non riuscì neppure ad entrare in consiglio comunale.

Ricorda il capolista di Sinistra Ecologia e Libertà Dario Accurso Liotta: “Cazzaniga non aveva la tessera del partito ma ci aveva contattato esprimendo il desiderio di candidarsi”.
“Alcune compagne infermiere ne parlavano benissimo – precisa Accurso Liotta – Lo descrivevano un poco eccentrico ma devo dire che le notizie di questi giorni ci hanno colto di sorpresa. Sembrano cose davvero incredibili”. Un poco eccentrico.

Le notizie emerse in questi giorni sconvolgono il capolista:“Se fosse tutto vero – conclude Liotta – saremmo di fronte a uno sdoppiamento di personalità”.




Lascia un commento