Pakistan espelle 380mila profughi afghani, paghiamo noi

Condividi!

Si apprende dal giornale Les Echos:

Plus de 380.000 réfugiés afghans de retour dans leur pays en 2016

02/12 | 13:45 | Par Les Echos

La politique de plus grande fermeté du Pakistan à l’égard des réfugiés, combinée au doublement à 400 dollars (US) par personne de l’aide financière proposée par l’ONU à ceux qui rentrent ont poussé des milliers de familles à prendre le chemin du retour.

In sintesi: oltre 380.000 cosiddetti profughi afghani che avevano trovato rifugio in Pakistan durante la guerra sono tornati a casa.

La cosa è interessante: significa che gli Afghani possono vivere tranquillamente in Afghanistan, la stessa Onu li paga (con soldi nostri) per ritornarvi. E significa, anche, che il Pakistan che accoglie profughi non può certo essere considerato un Paese pericoloso e quindi esportare esso stesso di profughi.

E’ anche poi doveroso notare che i soldi che l’Onu usa sono soldi dei paesi finanziatori: Italia in primis.




Lascia un commento