BIMBA STUPRATA A RIMINI DA EX PROFUGO, FN: “DATE A NOI IL BASTARDO”

Condividi!

Stupro della bimba di 6 anni. Ottaviani (FN) “Lasciateci il bastardo, lo processiamo noi!”

RIMINI – “Clandestino, senza dimora e con precedenti penali per rapina, un essere spregevole che nemmeno doveva trovarsi sul nostro territorio!” – sfoga così la sua rabbia il responsabile regionale per Forza Nuova Mirco Ottaviani appresa la notizia dello stupro di una bambina di 6 anni da parte di uno straniero innanzi agli occhi del padre – “Tenete gli occhi bassi cari buonisti e benpensanti, cari compagni e immigrazionisti, perchè la vergogna è su di voi, siete tutti complici!”

Il responsabile poi incalza a gran voce chiedendo la testa dello stupratore “Lasciateci il bastardo, lo processiamo noi!”

Parole forti ma che fanno eco ad uno scenario davvero terribile in cui si è compiuto l’ignobile atto di violenza.

“Le istituzioni complici e nemiche del Popolo continuano a negare e a sottacere scientemente la reale portata della situazione attuale e dei rischi che corrono tutti i nostri concittadini anzichè mettere gli invasori nella condizione di non nuocere ulteriormente, e per ciò devono essere considerati diretti complici di questo stupro!” – prosegue Ottaviani – “Se tale soggetto è stato in grado di compiere tale violenza sulla figlia di un amico non oso immaginare cosa avrebbe potuto fare su di una nostra connazionale”.

Infine il responsabile interviene anche in merito alla notizia che lo stupratore, clandestino e pregiudicato, sia stato ospitato nel 2015 dal centro sociale Casa Madiba – “Lo abbiamo già detto più volte e lo ripetiamo – conclude Ottaviani – Casa Madiba va chiusa immediatamente, a maggior ragione ora che oramai i suoi esponenti risultano coinvolti in gravissimi episodi di cronaca”.

In soli sette giorni Casa Madiba infatti è balzata alle cronache per ben due personaggi criminali ospitati presso la loro struttura; un violento prima ed ora un feroce orco senza scrupoli che violenta una bambina di soli 6 anni.

Roberto Fiore segretario nazionale di Forza Nuova è perentorio nel suo intervento “Casa Madiba ancora una volta si conferma luogo dove proliferano illegalità, criminalità e degrado. Chiediamo la chiusura immediata di Casa Madiba da parte delle autorità di pubblica sicurezza e una netta presa di posizione da parte dell’amministrazione comunale riminese che si è dimostrata sino ad oggi connivente” e promette “Se Casa Madiba non verrà chiusa provvederemo noi come già fatto con il centro sociale Macchia Rossa a Magliana!”




Lascia un commento