Profugo somalo esigeva moschea al campus, poi l’attacco

Condividi!

Pochi minuti prima di entrare alla Ohio State University per compiere il suo attacco, il profugo somalo Abdul Razak Ali Artan ha pubblicato un post su Facebook contro gli Usa dicendosi “stanco” di vedere i fratelli musulmani “uccisi e torturati”.

abdul-razak-ohio

“America, smettila di interferire con gli altri Paesi, in particolare con la comunità musulmana – si legge nel messaggio – Per Allah, non ti lasceremo riposare finche’ non darai pace ai musulmani”.

MOSCHEE – Il musulmano era noto per le sue battaglie per avere luoghi di preghiera islamici al campus della Ohio University.

Dopo l’assalto al campus, la pagina Facebook del 18enne somalo e’ stata bloccata.




Lascia un commento